COMUNE GUERRA SULLE COMMISSIONI DI GARANZIA
Data: Giovedý, 23 luglio alle 20:41:43
Argomento: Comunicati


(ER) COMUNE BOLOGNA. GUERRA DI PARERI SU COMMISSIONI DI GARANZIA GIa' 3 MA POTREBBERO AUMENTARE; CEVENINI SPERA IN ESITO UNITARIO

(DIRE) Bologna, 23 lug. - Guerra di pareri sull'interpretazione dello statuto e del regolamento comunali per l'elezione dei presidenti della commissioni di garanzia (Affari generali e Bilancio) che spettano alle minoranze. Sul tavolo del presidente del Consiglio, Maurizio CEVENINI, ne sono arrivate al momento tre: quello della segreteria generale, quello stilato per il Pdl da Antonio Carullo e Luca Mezzetti e quello richiesto dal gruppo del Pd all'amministrativista Luciano Vandelli, 'padre' dello Statuto del Comune di Bologna.

"Non entro nel merito dei testi- stoppa le curiosita' CEVENINI- perche' li consegnero' domattina ai capigruppo, certamente sono diversi". Tenuto conto che fino ad oggi l'interpretazione del Pdl e quella della segreteria generale (un solo nome designato dalle opposizioni a maggioranza) coincidono a grandi linee, quello diverso potrebbe essere proprio il parere di Vandelli (che in attesa di confrontarsi con i democratici non anticipa le sue valutazioni).
Di certo, il centrodestra teme un blitz della maggioranza, che, "con uno stupro dello Statuto" (parole di Galeazzo Bignami), potrebbe sposare la tesi dei guazzalochiani (il consiglio elegge i due presidenti) e partecipare al voto sulle commissioni di garanzia, contribuendo, in nome della tutela di tutte le minoranze", alla nomina di un esponente della lista dell'ex sindaco. "Fino all'ultimo momento sono per trovare una soluzione unitaria", auspica CEVENINI, che conferma la presentazioni di ulteriori pareri (targati lista Guazzaloca). "Sono stati preannunciati anche nella capigruppo", fa sapere.

(Vor/ Dire) 20:03 23-07-09





Questo Articolo proviene da Maurizio Cevenini
http://www.mauriziocevenini.it

L'URL di questo articolo è:
http://www.mauriziocevenini.it/modules.php?name=News&file=article&sid=255