Maurizio Cevenini - (ER) NASSIRIYA/BOLOGNA. CONSIGLIO COMUNALE CONDANNA E SI SPACCA
:: Homepage  ::  Matrimoni  ::  Fotogallery  ::  Calcio  ::  Politica  ::  Giornali  ::  Video  ::  Agenda  ::

  Matrimoni

Matrimoni
 

  Servizi

· Pagina iniziale
· Articoli Giornali
· Biografia
· Futuro Rossoblu
· Matrimoni
· News archivio
· Privacy
· VIDEO
 

  Archivio giornali

  2010

  2009

  2008

  2006-7
 

 
  Comunicati: (ER) NASSIRIYA/BOLOGNA. CONSIGLIO COMUNALE CONDANNA E SI SPACCA
Postato il Martedě, 15 settembre alle 00:52:46 di
 
 
  Comunicati
GUAZZALOCHIANI AL CIPPO, IL PD LI SEGUE E IL PDL ALLORA SBOTTA

(DIRE) Bologna 14 set. - Sulla condanna allo sfregio del monumento ai caduti di Nassirya il Consiglio comunale di Bologna va in ordine sparso. E scoppia pure un incidente diplomatico, con il Pdl che contesta la decisione del Pd di aderire, inviando un proprio rappresentante, alla piccola cerimonia organizzata su due piedi da guazzalochiani al parco della Montagnola. La seduta del Consiglio comunale si apre con la "ferma condanna" dell'episodio da parte del presidente Maurizio Cevenini, che esprime "vicinaza alle famiglie delle vittime, che hanno subito un attacco al loro ricordo", perche', sottolinea, "la lapide e' un omaggio doveroso che va rispettato".


 Subito dopo, Maria Cristina Marri, guazzalochiana e segretario dell'Udc, conferma di aver invitato a Palazzo D'Accursio il padre di Massimiliono Bruno, uno dei soldati italiani morti nell'attentato terroristico di Nassiriya, e annuncia l'intenzione di recarsi sul luogo dove si trova il cippo per deporre una corona di fiori con gli altri consiglieri del gruppo di Giorgio Guazzaloca. "E' la seconda volta che accade, qui c'e' qualcosa che tocca", interviene Daniale Carella (Pdl) ricordando che gia' una volta il monumento ai caduti di Nassiriya e' stato oggetto di atti vandalici.
Il grillino Giovanni Favia stigmatizza l'accaduto a modo suo, con annessa contestazione alla guerra in Iraq. "Speriamo- dice- di non ritrovarci in futuro a fare lapidi per nostri concittadini caduti in guerre non nostre". E' con l'intervento del capogruppo del Pd, Sergio Lo Giudice che si scatena la bagarre.
 
 
  Opzioni


Stampabile  Stampabile

Invia ad un amico  Invia ad un amico
 


 
 
Copyright © 2018 Mauriziocevenini (www.mauriziocevenini.it)
CMS by PhpNuke © 2002. All Rights Reserved. PHP-Nuke is a free software released under the GNU/GPL licence (software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL)